storico

A COSA SERVONO LE RAGAZZE – L’incredibile storia vera di Nellie Bly

17,90

“Rivoluzionaria, audace, femminista. La prima giornalista investigativa della storia.”


La vera storia romanzata di Nellie Bly, icona del femminismo che si batté contro l’industria dominata dagli uomini, arrivando a fingersi pazza per entrare nel manicomio femminile di Blackwell’s Island e poterne denunciare gli orrori.

LA CITTÀ DELL’ASSEDIO

17,90

“Torino, 1706. Mentre la città vive il momento cruciale dell’assedio francese, nuove misteriose morti dentro le mura gettano nel terrore gli abitanti. Il colpevole è un uomo o, come dicono le leggende, qualcosa di molto più spaventoso?”


Dopo La città delle streghe, un nuovo viaggio nella Torino del ‘700, tra intrighi e mistero.

L’INVERNO DEL PESCO IN FIORE

18,90

“L’uomo si è sempre combattuto fin da quando è comparso sulla terra e quando non trova un nemico intorno a sé, lo va a cercare lontano; e quando non ha più nemici neanche lontano volge lo sguardo al suo fianco e il nemico lo cerca dentro casa.”

Una straordinaria saga famigliare che attraversa un secolo di Storia d’Italia, dai primi del ‘900 fino ai giorni nostri.

LA CITTÀ DELLE STREGHE

16,90

“Torino, 1704. La città magica è crocevia di banditi, streghe e serial killer. Ma esiste davvero ‘l’Uomo del Crocicchio’? È un uomo? Un demonio? O solo una leggenda?”

Luca Buggio ci trasporta tra i vicoli del capoluogo piemontese dal fascino misterioso ed esoterico, tornando indietro nel tempo fino al 1700, per scoprire una realtà in cui fede e superstizione, ragione e magia, si confondono e si mescolano.

IL CAVALIERE DELLA PROFEZIA DI DANTE

16,90

“È Cangrande della Scala il veltro della profezia di Dante?”


Basata sulle opere di Shakespeare, sulla poesia di Dante e sulla storia italiana, un romanzo che parla di brutali guerre, amicizie perdute, amori epici, cospirazioni terribili e profezie volte a cambiare l’Italia intera. un viaggio al cardiopalma nel cuore del Medioevo.


“Un romanzo che vi catturerà dalla prima all’ultima pagina.”
PETER TREMAYNE